Dieci parole composte obsolete

Ho selezionato dieci parole composte obsolete scegliendole per il suono o per il significato.
Parole spesso di uso popolare ormai in disuso, relegate nei libri di storia o di tradizioni popolari.
Il gioco che vorrei proporre consiste nel cercare di indovinare il significato della parola (senza usare dizionari) partendo da quello letterale delle parole componenti. Tra una settimana aggiungerò le definizioni che ho trovato nei dizionari.

1) bardocucullo
2) dormalfuoco
3) frangicupola
4) guastalarte
5) impicciastrade
6) lisciapiante
7) montambanco
8) orbacca
9) portavento
10) salvagabbie


Di seguito le definizioni. Si comincia dall'ultima.

Salvagabbie: epiteto che si dà a talun gradasso di mare il quale pretende di aver fatto manovre mirabili e doversi a lui la salvezza della nave in circostanze difficili. Corrisponde agli epiteti di Fracassa e di Spaccone usati a terra.

Portavento: canale che porta il vento negli organi (intesi come strumenti musicali).

Orbacca: nome antico e popolare della bacca di alloro. Per estensione si chiamavano così anche la bacca del cipresso e quella del mirto.

Montambanco: saltimbanco, ciarlatano.

Lisciapiante: altro nome del bisegolo.

Impicciastrade: chi per mal animo o per goffaggine impaccia le operazioni e gli intenti altrui.

Guastalarte: colui che si imbarca in un'attività di cui non sa nulla con pessimi risultati . Sinonimi sono guastamiestere, imbrattamondi, ciarpiere.

Frangicupola: seccatore, importuno.

Dormalfuoco: letteralmente 'dormi al fuoco', significa dormiglione ma anche sciocco, poco accorto.

Bardocucullo:  un tipo di abito degli antichi bardi.











Commenti

Post popolari in questo blog

Come si chiamano gli abitanti di Helsinki?

Errori di lingua più comuni nei dialetti meridionali

Cannaruto e canarile