Pagare fragole e miele

Nel finlandese parlato ci sono diverse curiose espressioni idiomatiche legata al verbo "maksaa" che si significa sia pagare che costare.
Se qualcosa costa o viene pagata una fortuna si possono usare espressioni come "maksaa hunajaa" (pagare/costare miele), "maksaa mansikoita" (pagare/costare fragole), "maksaa maltaita" (pagare/costare malto), maksaa itsensä kipeäksi.

Quando capita di dover pagare il conto, coprire dei costi, rimborsare i danni si stanno invece pagando violini (maksaa viulut).
Pare che il modo di dire derivi da un proverbio francese che recita "dover pagare i violinisti mentre a ballare sono gli altri".
Quando invece a pagare le vacanze e i divertimenti è il portafoglio di papà, i finlandesi fanno ricorso all'espressione svedese pappa betalar.
Prendersi una rivincita, vendicarsi si può dire anche "maksaa potut pottuina" (pagare patate per patate ??) oppure "maksaa kalavelat".

Altre espressioni sono "maksoi mitä maksoi" (costi quel che costi, ad ogni costo) e "maksaa luonnossa" (pagare in natura ovvero con prestazioni sessuali).

Commenti

  1. Questo dipende dal fatto che in Finlandia malto, miele e fragole sono (erano) merci rare e quindi molto costose?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho pensato anche io che fosse quello il motivo ma non ho trovato ancora nulla che lo confermi.

      Le fragole non sono rare. Basta fare un salto in Finlandia in estate per rendersene conto.

      Elimina
  2. Direi che sia fragole che malto vengono usate per semplice allitterazione;il miele forse puö essere considerato prezioso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Sapresti per caso se c'è un termine specifico per la "pappa reale" in finlandese? In inglese si chiama "royal jelly".

      Elimina
    2. In finlandese dovrebbe essere "emoainetta"

      Elimina
  3. Segnalo una vignetta di Fingerpori che fa riferimento ad alcuni dei modi di dire in oggetto.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Come si chiamano gli abitanti di Helsinki?

Errori di lingua più comuni nei dialetti meridionali

Cannaruto e canarile